BEST OF,  Consigli

Come combattere il caldo in 6 mosse!

.
Uno dei problemi maggiori per i cani in estate è senza dubbio quello del caldo, è necessario quindi essere pronti a mettere in atto alcune precauzioni.
Quello che molte persone non sanno è che i cani non sudano come noi (leggi qui), loro mettono in pratica un processo di traspirazione dalla bocca e da sotto le zampe e ciò significa che la loro capacità di abbassare la temperatura corporea in ambienti caldi è molto più lenta rispetto alla nostra. Questo è dovuto al fatto che uomini e cani hanno una termoregolazione diversa, noi, infatti, potendo sudare su tutto il corpo abbiamo la possibilità di raffreddarci più facilmente e soprattutto in minor tempo.

L’apparato tegumentario dei cani, invece, si presenta scarso di ghiandole sudoripare ed è proprio questa particolarità che li rende indifesi nei confronti nel caldo e li costringe ad usare altri sistemi di termoregolazione come ad esempio la traspirazione.
Ciò spiega perché il caldo sia uno dei più pericolosi nemici per i cani, i quali quando si trovano in luoghi con una temperatura elevata subiscono quello che viene chiamato comunemente un colpo di calore, rischiando a lungo andare persino la morte.

Ecco alcuni accorgimenti che possiamo mettere in atto:

1 – Nelle giornate più calde, ma persino tutti i giorni, possiamo bagnare frequentemente la testa e il petto del proprio cane o anche fargli fare un doccia completa.
Questo permetterà di far abbassare la temperatura del sangue che circola all’interno della testa e conseguentemente di tutto il corpo.

2 – Cercate di non portare mai a passeggio il cane nelle ore più calde, e soprattutto, in luoghi assolati privi di vegetazione e di qualsiasi fonte d’acqua. Evitate anche di non far fare percorsi molto lunghi sull’asfalto che in estate può raggiungere temperature elevate e potrebbe provocargli delle ustioni ai polpastrelli. Stessa cosa vale per la sabbia di una spiaggia molto assolata.

3 – In estate è bene che il vostro cane abbia sempre a disposizione una fonte d’acqua costante, possibilmente fresca e con un ricambio frequente, questo per soddisfare la loro esigenza di idratazione che, grosso modo, può essere stimata in 40-50 ml quotidiani per ogni chilo del loro peso.

4 – Cercate di areare la casa se potete, tramite l’uso di ventilatori e di pale a soffitto

5 – Limitate i viaggi in macchina, che come noi umani ben sappiamo, d’estate è un vero e proprio forno. Per tragitti lunghi rifornitevi di acqua da somministrare al vostro cane, usate pure l’aria condizionata ma non indirizzategliela direttamente addosso; va bene anche il semplice ricircolo di aria a finestrini abbassati però cercate di impedire che stia fuori dal finestrino con la testa perchè questo potrebbe causargli danni alle mucose nasali, otiti o riniti.

griglia cane finestrino6 – molto importante, mai lasciare il cane in macchina d’estate, soprattuto se sotto il sole, l’abitacolo tende a riscaldarsi con una velocità impressionante e può raggiungere temperature anche di 60°… che significano la morte per il cane. Per scrupolo, se doveste avere un’emergenza procuratevi una di quelle griglie apposite che permettono di tenere abbassato il finestrino senza rischi la per la sicurezza del cane o della macchina (ma lasciatelo solo per pochi minuti).

Puoi acquistare la griglia anche online a partire da soli 9,00 € (guarda qui) oppure ad un prezzo un po’ più alto qui ma con la precisione e i tempi di consegna garantiti dal famoso store Amazon.

Tenete comunque sempre presente che i rapimenti di cani sono una realtà molto frequente. (Vedi articolo di denuncia dell’Aidaa – 2008)

AGGIORNAMENTO Maggio 2010: “Nel 2009 ‘rapiti’ 30 mila cani di razza, in testa Toscana e Umbria” (APCom)

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.