BEST OF,  DIARIO

In nome di questa pazienza aspetti

.
La tua capacità espressiva mi lascia perplesso tutte le volte… è talmente ricca che  spesso mi mette quasi in imbarazzo. Sai esprimere allegria, malinconia, noia, stanchezza, curiosità, fame e tutto questo mi  porta a fare il più grande degli errori, considerarti umano. Invece no, non sei umano, per niente e forse è questa la cosa che ti rende ai miei occhi più meritevole di ammirazione.
Non sei cresciuto con me, non conosci la mia lingua, spesso sembri chiederti cosa mai vorranno dire quelle serie infinite di parole che costantemente tendo a rifilarti mentre mi sfogo di quello che non va nella mia vita, eppure più di ogni altro sembri capirmi.
Non sai parlare, ma ti sforzi sempre di comprendere cosa ti stia dicendo e quando mi fissi, con i tuoi occhi scuri comunichi con un solo sguardo quello che alcune persone non saranno mai in grado dire nell’intero arco della loro vita.
Hai la pazienza che nessun altro ha mai avuto e avrà con me, hai la voglia di assecondarmi e di accogliere con gratiduine ogni mia attenzione… e in nome di questa pazienza, aspetti…. e quando hai aspettato, aspetti di nuovo… con una devozione e una discrezione che metterebbero a disagio il più nobile tra gli uomini.
Mattia Marasco

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.