BEST OF,  Consigli

Forasacco… meglio prevenire

 

Nei periodi estivi noi padroni di pelosi lo sappiamo bene il forasacco diventa un vero incubo. Specialmente se vivi in campagna ricordati di controllare sempre il tuo cane la sera o magari dopo una passeggiata.

Abitualo a farsi controllare tutte le zampe, fai attenzione e guarda bene tra i polpastrelli … è il punto più a rischio in cui il forasacco si inserisce nella pella o subito sotto l’unghiello e comincia ad avanzare dentro la zampa. Ricordati di controllare sempre anche le orecchie, altro punto critico specialmente per i cani con orecchie lunghe e magari con molto pelo. Non di rado può capitare invece che accidentalmente il cane aspiri il forasacco tramite le narici.

Se il tuo peloso è ancora cucciolo abitualo fin da subito, tutte le sere o dopo una passeggiata perdi cinque minuti e fagli un controllo generale, diventerà per lui una routine e da grande non farà alcuna storia. Io non l’ho fatto a suo tempo e adesso ne pago le conseguenze!

Inoltre ricordati che il forasacco è implacabile… grazie a delle microspine poste a lisca di pesce che non gli permettono di “andare indietro” una volta entrato sottopelle può solo avanzare col rischio che raggiunga il cuore o magari un polmone.

Se il tuo cane comincia a leccarsi con insistenza un zampa o a grattarsi l’orecchio o magari sembra avere qualcosa nel naso controllalo, osservalo per qualche ora e semmai portalo il prima possibile dal veterinario per star tranquillo… sia te che lui.

Mattia Marasco

foto | www.vallesabbianews.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.